Pavel Florenskij definisce le icone russe ” una finestra sul mondo divino” identificandole, quindi, come emanazioni formali, proiezione nel mondo sensibile di prototipi celesti.

“L’anello di congiunzione fra ciò che è umano e ciò che è divino”, le icone russe antiche sono di fatto rappresentazioni simboliche, non pensate per raffigurare in modo realistico Gesù Cristo, o i Santi, il loro scopo è quello di raffigurare la devozione religiosa ed il simbolismo che vi è dietro.

Considerate un gioiello dell’arte raffigurata, anche per il largo uso d’oro, Nowarc.com dedica a loro una sezione per la vendita online di icone antiche.