2.800,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

Epoca

XIX secolo

Misure

Olio su tela, cm 97 x 107

Descrizione

Adele Pinot (1848), da Guido Reni (Bologna, 1575 –1642)
Madonna in adorazione del Bambino dormiente
Olio su tela, cm 97 x 107
Firmato in basso a destra “Adele Pinot 1848”

La tela presa in esame raffigura la Madonna e il Bambino, colti in un momento di grande tenerezza e intimità. Avvolto da una brillante luminosità, il piccolo Gesù è raffigurato in primo piano comodamente adagiato su alcuni morbidi drappi. Il volto appare serenamente addormentato ed è incorniciato da biondi boccoli; la carnagione è candida e le gambe, appena rannicchiate e leggermente piegate all’altezza del ginocchio, concorrono ad accentuare la naturalezza e la dolcezza della composizione. Piena di tenerezza e amore materno appare la figura della Madonna, dai lineamenti delicati e dal capo coperto da un velo, che, posta di tre quarti, è totalmente attratta dalla contemplazione del figlioletto. L’alta qualità riscontrabile nell’esecuzione delle figure si sottolinea anche nella resa dei morbidi panneggi e nell’attenta cura dei dettagli. L’interessante l’espediente pittorico della cornice circolare che circonda le due figure permette all’osservatore di sentirsi partecipe e coinvolto emotivamente, come se fosse presente all’avvenimento.

L’opera, realizzata nel 1848 dall’artista francese Adele Pinot, rielabora la celebre Madonna in adorazione del Bambino di Guido Reni (Bologna, 1575 – 1642) oggi conservata presso la Galleria Doria Pamphilj a Roma. Il dipinto del Reni, di formato ovale, probabilmente ripetuto dal maestro, fu oggetto di una certa fortuna sia pittorica che incisoria. Si attesta infatti una precoce e fedele copia realizzata da Giovanni Battista Salvi, detto il Sassoferrato (Sassoferrato, 1609 – Roma, 1685), attualmente conservata alla Galleria Parmeggiani ai Musei Civici di Reggio Emilia. Il Salvi deve aver particolarmente apprezzato l’invenzione iconografica reniana, in quanto ne derivò successivamente molti dipinti di medesimo soggetto e simile composizione, come testimonia la sua Madonna con bambino dormiente della Galleria Estense di Modena. Ugualmente datate al XVII secolo sono un’altra riproduzione pittorica dell’opera oggi conservata presso il Museo Nazionale di Palazzo Mansi a Lucca e alcune incisioni realizzate, con alcune varianti, dall’ olandese Cornelis Bloemaert e dal pittore francese Jean Boulanger entrambe collocate al Gabinetto dei Disegni e Stampe della Pinacoteca Nazionale di Bologna. Il bulino di Bloemaart venne stampato da Giovanni Giacomo De’ Rossi e presenta una dedica al nobile spagnolo Pietro Paolo Avila, «Picturae et liberalium artium Studiosisimo», mentre quello di Jean Boulanger fu edito dal parigino Jean Leblond I.

Queste incisioni, i d’après e le tele di Sassoferrato concorsero indubbiamente all’immensa fortuna di questa immagine del Reni, diffusa ed apprezzata nel corso dei secoli soprattutto per il suo potenziale devozionale e l’intensa emotività trasmessa.

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.

Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi

Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.

Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.

Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTE TV

– DOMENICA 19.00 – 23.00 Dig.terr. 126 – 821 Sky

– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Approfondimenti

2.800,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

persone

hanno visualizzato questo articolo negli ultimi 30 minuti.