6.000,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

Epoca

XVII secolo

Misure

cm 79 x 107 - Cornice 93 x 121

Descrizione

Scuola romana, XVII secolo

Natura morta

Olio su tela

 

L’opera in esame, raffigurante una maestosa natura morta di fiori, si ascrive alla scuola romana del XVII secolo, entro una compagine artistica sfaccettata e composta da numerose e differenti personalità che ne dominano la scena, non solo italiane ma anche straniere. Nel dipinto si possono osservare dettagli raffinati e particolari come il vaso in bronzo sbalzato dal sapore classicheggiante, il piatto in argento bordato da tulipani o ancora lo scrigno su cui poggia un vaso di fiori più piccolo. Un panno di velluto rosso scuro è adagiato parzialmente su di esso a creare una composizione equilibrata e armonica nelle proporzioni assieme ai fiori dal gambo slanciato raccolti nell’anfora. Questi ultimi si distinguono per la scioltezza del tratto con cui l’artista li dipinge: piccoli tocchi di pennello lumeggiano i petali di iris, gerbere, tulipani screziati e il fogliame che si intravede nel grande bouquet. La luce, proveniente dal basso, illumina la scena e crea un piacevole gioco di ombre e luci che si riflettono nel metallo dei preziosi vasi, come si osserva nel vassoio, parte in ombra e parte alla luce. Il dipinto è iscritto senza difficoltà nella cerchia, non ancora sufficientemente studiata, degli artisti italiani e francesi della metà del XVII secolo, specialisti nel genere della natura morta con inserti ornamentali e preziosi. La composizione floreale dona risalto ai lussuosi tappeti orientali ed è giocata con grande virtuosismo e sempre accompagnata da suppellettili in oro, argento o bronzo e, talvolta, da frutta, fiori o strumenti musicali. Per un confronto, si veda la natura morta in collezione privata o quella conservata nel fondo BBVA in Spagna, opera di Jacques Hupin, pittore francese attivo nella metà del XVII secolo sia in Francia che in Italia, dove è documentato nel 1649. I dipinti noti di Hupin rappresentano pezzi di oreficeria collocati su trabeazioni ricoperte da pesanti tappeti con sfondo rosso scuro. Il tema del tappeto lo avvicina anche a Meiffren Conte e ai pittori coevi attivi a Bergamo, come Evaristo Baschenis e Bartolomeo Bettera.

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.
Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi.
Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.
Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.

Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTA TV
– DOMENICA 17.00 – 21.00 Dig.terr. 126 + 813 SKY
– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Tutte le opere proposte da Ars Antiqua sono vendute corredate di certificato di autenticità a norma di legge e accurata scheda di approfondimento.

È possibile vedere direttamente le opere presso la galleria showroom di Milano, in via Pisacane 55 e 57.

Organizziamo personalmente trasporti e consegne delle opere, sia per l’Italia che per l’estero.

 

Approfondimenti

6.000,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

persone

hanno visualizzato questo articolo negli ultimi 30 minuti.