I Caratteri distintivi dello Stile Liberty

Pubblicato il 26 Marzo 2019

Caratteri distintivi del Liberty divennero l’accentuato linearismo, il ricorso all’asimmetria e l’eleganza decorativa. La linea fu assunta come espressione di forza e dinamismo, cioè come simbolo di vitalità: alla base di questo gusto stava una forte fiducia nel progresso, nel futuro, nel “nuovo”. L’uso di nuove tecniche di produzione industriale, ed i nuovi materiali quali il ferro, il vetro e il cemento, fanno del Liberty l’antesignano di quella progettualità che definiamo oggi industrial design.

Lo stile, fortemente ornamentale, è caratterizzato dalla presenza nelle opere di linee sinuose e continue che sprigionano un movimento vigoroso carico di energia. L’artista tende a impadronirsi a fondo dell’oggetto e del materiale che lo costituisce per trasformare e plasmare la materia stessa, alla ricerca di una forte caratterizzazione espressiva, che faccia risaltare sia la funzione dell’oggetto, sia la quantità puramente estetica. Grande sensibilità plastica e gusto per il movimento e l’assimmetria, ricerca di espressività della funzione attraverso la decorazione, sono i segni distintivi di un modo creativo che punta all’elevazione delle arti applicate allo stesso piano delle arti figurative, e insieme propone una unità delle arti fra pittura, scultura, architettura per ricostruire gli oggetti e i luoghi della vita.