Veduta costiera con pescatori

Prezzo: N.D.
Ars Antiqua srl
Via Pisacane, 55
Milano
Italy
0229529057 Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Epoca:

Attr. a Francesco Fidanza (Città di Castello, 1749 – Milano, 1819)

Dimensioni:

Olio su tela, cm 40 x 127; con cornice cm 68 x 154

Ubicazione:

Via Pisacane, 55
Milano () Italy

Descrizione

Attr. a Francesco Fidanza (Città di Castello, 1749 – Milano, 1819)
Veduta costiera con pescatori
Olio su tela, cm 40 x 127; con cornice cm 68 x 154

La tela analizzata per impostazione e stile può essere attribuita alla mano si Francesco Fidanza, artista nato a Città di Castello nel 1749 e morto a Milano nel 1819. Appartenente a una famiglia di artisti, erano pittori sia il padre Filippo (1720-1790), che il fratello Gregorio. Fidanza si formò in ambito romano, e forse transitò anche dalla città di Napoli, che certo ebbe un’influenza sulla sua formazione. Successivamente decise di trasferirsi a Parigi dove entrò nell’ambiente della corte napoleonica ottenendo presto i favori di Eugenio di Beauharnais. Per lui dipinse durante gli anni di viceregno a Milano diverse vedute di porti dell’Adriatico oggi conservate alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Milano. L’importanza della tradizione francese di pittura di marine è evidente in tutta la sua opera: Fidanza fu infatti un eccellente paesaggista sensibile all’opera di Vernet e Lacroix. Acquisì gli stilemi del paesismo europeo, i cui aspetti culturali risentirono in maniera marcata delle teorie illuministe ed enciclopediche elaborate soprattutto da Montesquie, secondo le quali il clima, l’aspetto del cielo e il territorio, determinano il carattere e la storia dei popoli. Questo presupposto influì sulla impeccabile elaborazione formale della sua produzione, contraddistinta dal superamento del paesaggio classico anticipando soluzioni di gusto illuminista e romantico. La tela analizzata è incentrata sulla costiera, ormai prossima al tramonto, animata nel primo piano dalle figure di alcuni pescatori, intenti nelle quotidiane azione del loro lavoro. Incantevole il gioco chiaroscurale basato sulle tonalità pastello degli azzurri, dei viola e dei verdi che illuminano in modo affascinante la composizione paesaggistica. Le differenti tonalità di luce illuminano la tela conferiscono un fascino particolare a quest’opera, capace di trasmettere l’idea di una reale materialità atmosferica, forse troppo dolce per essere vera. Oltre l’acqua, sulla riva opposta, si scorge la città, resa con una pennellata di grande raffinatezza che sfuma in lontananza insieme allo sfondo, conducendo l’occhio dell’osservatore oltre le alture che chiudono la composizione, verso luoghi che solo la mente può immaginare.

Approfondimenti

Il Rococò

Il Rococò

Lo stile Rococò nacque in Francia e presto si diffuse in tutta Europa. In Inghilterra...
Leggi tutto
Lo stile Luigi XVI

Lo stile Luigi XVI

Nonostante lo stile Luigi XVI prenda il nome dal Re di Francia, chi realmente indirizzava...
Leggi tutto
Lo stile di transizione

Lo stile di transizione

Uno stile lezioso e poco consistente come il Rococò non poteva avere vita lunga. Infatti,...
Leggi tutto
Prezzo: N.D.
Ars Antiqua srl
Via Pisacane, 55
Milano
Italy
0229529057 Comunica al venditore che chiami da Nowarc