6.000,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

Epoca

XVII secolo

Misure

cm 125 x 74 - Cornice, cm 145 x 100

Descrizione

XVII secolo, da Antonio Allegri detto il Correggio (1489 – 1534)

Madonna della Scodella – Olio su tela

 

Citata da Vasari come “tavola di pittura divina” il dipinto preso in esame è tratto dalla nota composizione eseguita da Antonio Allegri detto il Correggio tra il 1528 e il 1530 e oggi conservata alla Galleria Nazionale di Parma. La tavola fu realizzata dal Correggio per la chiesa di Santo Sepolcro di Parma e venne con probabilità commissionata all’artista nel 1524, quando Cristoforo Bondini, morendo, lascia un legato alla chiesa per realizzare una pala per l’altare di San Giuseppe, retta dalla omonima confraternita.

Rimase nella chiesa di Santo Sepolcro fino al 1796 quando venne requisita dal governo napoleonico e portata a Parigi; restituita poi nel 1815 dopo la disfatta di Napoleone a Waterloo entra a far parte delle collezioni della Galleria Ducale.

La composizione ebbe larga fortuna figurativa; fu infatti ripresa da Lelio Orsi, da Federico Barocci,dal Malosso, da Lanfranco, Domenichino, Carlo Maratta e Pompeo Batoni. L’episodio narrato è quello del Riposo durante il ritorno dalla fuga in Egitto, come sembra confermare l’età già avanzata del bambino e il confronto con il Riposo durante la fuga in Egitto con san Francesco degli Uffizi. L’episodio del Riposo narrato nel Vangelo apocrifo dello Pseudo Matteo ed iconograficamente inconsueto è qui narrato con grande sapienza narrativa dal Correggio. Il ruolo di protagonista è quello di Giuseppe, come da volere della Confraternita proprietaria del altare, che coglie i datteri dai rami della compiacente palma per rifocillare Maria e il Bambino, illuminato da una luce calda e riverberante; mentre alle sue spalle, come scaldato da un raggio di sole che s’infiltra nel folto dei rami, un angelo lega lo stanco asinello; intanto in alto un girotondo di angeli, fra le nuvole e la luce dorata che come di consueto aprono le porte del Paradiso, glorifica l’evento sventolando un ramo della pianta amica; e non basta se rischia di sfuggirci il particolare – da cui deriva la denominazione con cui l’opera è universalmente conosciuta – dell’altro angelo che da una brocca versa l’acqua della fonte miracolosa nella scodella in grigioargenteo piombo della Vergine.

 

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.

Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi.

Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.

Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.

Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTA TV

– DOMENICA 17.00 – 21.00 Dig.terr. 126 + 813 SKY

– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Tutte le opere proposte da Ars Antiqua sono vendute corredate di certificato di autenticità a norma di legge e accurata scheda di approfondimento.

È possibile vedere direttamente le opere presso la galleria showroom di Milano, in via Pisacane 55 e 57.

Organizziamo personalmente trasporti e consegne delle opere, sia per l’Italia che per l’estero.

Approfondimenti

6.000,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

persone

hanno visualizzato questo articolo negli ultimi 30 minuti.