1.600,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

Epoca

XVII secolo

Misure

Terracotta, alt. cm 30, larg. cm 25

Descrizione

XVII secolo
Sant’Antonio abate
Terracotta, alt. cm 30, larg. cm 25

La presente scultura in terracotta offre un ritratto di Sant’Antonio Abate di suggestiva invenzione; l’immediata vividezza che ne graffia zigomi e fronte aggrottata si collega alla barba febbrilmente striata del santo, riflessa nella vibrante tunica eremitica smossa dall’agitazione religiosa. Originario della città di Coma, sulla riva sinistra del Nilo, il Santo nacque nel III secolo; il discepolo Atanasio, nella sua biografia, ricordò come Antonio avesse deciso di ritirarsi dal mondo, rinunciando a ogni bene materiale e stabilendosi in una grotta. Peregrinò unicamente per raggiungere eremi ancora più appartati, e per correre in soccorso dei Cristiani fiaccati dalla persecuzioni condotte dall’imperatore Massimiliano in Alessandria; qui tornò per contrastare l’eresia ariana, ritirandosi infine sul monte Qolzoum, nei pressi del Mar Rosso. Le memorie agiografiche vogliono che il demonio avesse tentato svariate volte il santo, anche sottoforma di essere mostruoso somigliante ad un cinghiale. La tradizione iconografia che accostò la figura del maiale al santo, pure qui presente e facente capolino al di sotto del Vangelo che il santo sorregge, derivò tuttavia da una riflessione a posteriori circa le sue reliquie. Già un animale simile lo aveva accompagnato nella sua discesa agli inferi, cui fa riferimento il fuoco osservabile nella scultura, divampante dal Vangelo, per trarre in salvo le anime dei peccatori. Le reliquie del santo erano infatti conservate in abbondanza entro la chiesa di Motte-Saint-Didier, edificata nel XI secolo in suo onore; ed in quel tempo era largamente diffuso l’ergotismo canceroso, chiamato ignis sacer, un avvelenamento causato da un fungo presente nel segale utilizzato per il pane, che provocava forte bruciore ed eruzione cutanea. Poiché accorrevano moltissimi malati di ignis sacer alla chiesa francese, desiderosi di venerare le sacre reliquie di Antonio, venne fondato un ospedale dalla locale confraternita di religiosi, l’antico ordine ospedaliero degli Antoniani. L’intero villaggio prese il nome di Saint-Antoine di Viennois: si deliberò che i maialini appositamente allevati per curare l’ignis sacer con il loro adipe circolassero liberamente, protetti da una campanella di riconoscimento. Da questa serie di concatenazioni, il suide con campanella venne associato alla figura del santo, e l’ignis sacer che fiaccava i fedelissimi di Sant’Antonio, prontamente curato dagli Antoniani del villaggio di Saint-Antoine, prese nome di “fuoco di Sant’Antonio”.

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.
Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi.
Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.
Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.
Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTE TV
– DOMENICA 19.00 – 23.00 Dig.terr. 126 – 821 Sky
– MERCOLEDÌ 21.00 – 00.00 Dig.terr. 126 – 821 Sky
– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Approfondimenti

1.600,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

persone

hanno visualizzato questo articolo negli ultimi 30 minuti.