2.400,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato

Epoca

XIX secolo

Misure

Marmo, cm alt. 51

Descrizione

XIX secolo, da Bertel Thorvaldsen (Copenaghen, 1770 –1844)
Venere con mela
Marmo, cm alt. 51

L’elegante scultura raffigura Venere, la dea dell’amore e della bellezza. Rappresentata stante, in una posa sinuosa che risalta le armoniose curve del suo corpo, la dea incede con passo lieve ed osserva silenziosamente il frutto da lei tenuto con la mano destra, mentre con la sinistra sfiora delicatamente il panno che doveva prima coprire le sue nudità. Il suo volto perfettamente ovale, mostra dei lineamenti delicati, risaltati dalla sua acconciatura raccolta che trattiene la sua cascata di riccioli. Il frutto rimanda al pomo d’oro della discordia conteso tra Minerva, Giunone e Venere, assegnato poi a quest’ultima da Paride, principe di Troia, con la promessa di ottenere l’amore della donna più bella del mondo, Elena, causa scatenante della guerra di Troia.
La scultura riprende il celebre marmo del 1805 di Bertel Thorvaldsen (Copenaghen, 17 novembre 1770 – 24 marzo 1844) oggi conservato al Louvre di Parigi. Nato a Copenhagen, il giovane Thorvaldsen cominciò la sua attività di intagliatore aiutando il padre che, intravvedendo nel figlio doti artistiche, lo inviò all’età di dodici anni alla scuola della Reale Accademia di Belle Arti di Copenaghen. All’Accademia raggiunse livelli molto elevati di bravura, meritando elogi e premi, ottenendo anche uno stipendio reale per completare i suoi studi a Roma, dove vi giunse l’8 marzo 1797 dopo alcune soste a Malta e Napoli. Nell’Urbe la sua fama fu grandissima, pari a quella di Canova (Possagno, 1º novembre 1757 – Venezia, 13 ottobre 1822), suo rivale artistico, trasferitosi anche a lui a Roma nel 1781 dopo l’apprendistato a Venezia. I due scultori neoclassici si sfidarono difatti sugli stessi motivi e soggetti, dandone ciascuno la propria originale interpretazione. Si trattava delle figure dell’antica mitologia che, come le Grazie, Amore e Psiche, Venere, Ebe, rappresentavano nell’immaginario collettivo occidentale l’incarnazione dei grandi temi universali. Rispetto a Canova, Thorvaldsen incarnò in misura maggiore lo stile dell’arte greca; pose ed espressioni delle sue figure sono molto più rigide e formali di quelle di Canova, sempre alla ricerca di una grande purezza formale. A tal proposito si confronti la sua Venere con mela con la Venere Italica di Canova realizzata tra il 1804-1812 ed oggi conservata alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze. Comune è la scelta di raffigurare la dea della bellezza durante un momento intimo, ma se in Canova prevale la naturalezza del gesto della dea, che pudica cerca di nascondere le sue nudità dietro un velo, in Thorvaldalsen è la grazia e l’armonia della plasticità del corpo che rapisce lo sguardo dello spettatore.

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.
Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi.
Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.
Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.

Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTA TV
– DOMENICA 17.00 – 21.00 Dig.terr. 126 – Sky 861 – 937
– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Approfondimenti

2.400,00

Costo di spedizione da concordare con il venditore
Ars Antiqua Srl
Via C.Pisacane, 55
Milano (IT)
0229529057
Comunica al venditore che chiami da Nowarc

Venditore associato